Ricerca
Searchaz_button_it
0 Carrello
Accedi

Topinambur (cassetta)

8, , 00 €
Prezzo IVA al 4% inclusa - spese di spedizione escluse
Modulo/confezione
Informazioni

L’Helianthus tuberosus o topinambur è una pianta appartenente alla grande famiglia delle compositae.
E’ una pianta perenne, il cui organo di sopravvivenza è un tubero.

Le caratteristiche positive del topinambur

La polpa del tubero è carnosa e bianca, di sapore delicato, simile al carciofo. il tubero somiglia per forma e consistenza ad una patata ma, contrariamente alla patata non contiene amido.

I tuberi del topinambur contengono circa il 15-20% di carboidrati, costituiti prevalentemente da inulina, un amido speciale che nell’intestino si scinde solo parzialmente in fruttosio mentre la maggior parte non viene assimilata. Il fruttosio è utilizzato dall’organismo anche senza l’intervento dell’insulina e l’inulina non digerita si comporta, nello stomaco e nell’intestino, come le fibre vegetali (cioè aumenta il senso di sazietà e rallenta l’innalzamento della glicemia dopo il pasto).
Per quanto detto sopra e per il suo limitato valore energetico il topinambur può essere inserito nella dieta dei diabetici e di chi è in sovrappeso.
Il topinambur, data la sua facile digeribilità, è adatto ai bambini e agli anziani e, poiché favorisce la secrezione lattea, anche alle donne che allattano. L’inulina, infine, costituisce un terreno di coltura favorevole allo sviluppo della flora batterica intestinale e per questo il topinambur è un alimento interessante anche per coloro che hanno una funzione digestiva alterata come capita in caso di stitichezza, colite, colite ulcerosa, emorroidi, ragadi anali, ecc. 
Ricco di vitamine A e B. Il tubero inoltre é ricco di minerali ed in particolare potassio, magnesio, fosforo, ferro, selenio e zinco. Il topinambur é da sempre famoso per ridurre il colesterolo e per stabilizzare la concentrazione dello zucchero nel sangue e dell'acido urico.
In cosmesi può essere grattugiato e con aggiunta di olio di mandorle per praticare un peeling delicato e nutriente.

CUCINA
I topinambur si possono mangiare crudi a fettine sottili o cotti, dopo averli pelati come un ravanello croccante. Ridotti a cubetti di un cm di lato, necessitano di 10 minuti di cottura se bolliti, 15- 20 minuti se stufati, conditi con olio e sale. Si possono utilizzare in tutte le ricette, alla pari del carciofo.
Se un tempo mangiare topinambur voleva dire essere poveri, In questi ultimi anni la cucina italiana e non solo ha riscoperto questo tubero con decine e decine ricette assai sfiziose.

Il prodotto è momentaneamente non disponibile

Carrello

Naviga su www.agrinovabio2000.it e riempi il tuo carrello.

Il tuo carrello è vuoto